Centro per la demenza

Centro per la Demenza

Responsabile:

Prof. Giuseppe BrunoNeurologo

Collaboratori:

Dott.ssa Talarico GiuseppinaNeurologa

Dott. Marco CanevelliNeurologo

Dott.ssa Emanuela SalatiNeuropsicologa


Negli ultimi anni a causa dell’invecchiamento generale della popolazione, dei cambiamenti socio­culturali ed ambientali nello stile di vita, nonché dell’attenzione dei media alle patologie neurodegenerative, si è assistito ad un aumentata richiesta di visite di screening per deterioramento cognitivo (anche in soggetti cognitivamente normali) nella speranza di una diagnosi precoce e quindi di una tempestiva terapia.

Il Centro, specializzato nel trattamento dei disturbi cognitivi e comportamentali, si prefigge lo scopo di formulare una diagnosi in breve tempo seguendo i criteri internazionali e avvalendosi delle più attuali metodologie. Una volta individuata la diagnosi il paziente viene monitorato nel tempo al fine di valutare il momento opportuno per iniziare una terapia specifica e, in seguito valutarne gli effetti.

Il percorso diagnostico da seguire viene concordato tenendo conto delle esigenze del paziente e può prevedere o accertamenti svolti in regime ambulatoriale o un breve ricovero diagnostico.

A tal fine il percorso diagnostico si articola nel seguente modo (con variazioni caso per caso):

  1. Anamnesi ed esame obiettivo generale e neurologico
  2. Valutazione cognitiva e comportamentale di primo livello
  3. Valutazione neuropsicologica estesa
  4. Neuroimaging morfologico (RMN TAC encefalo)
  5. EEG standard
  6. Puntura lombare
  7. Visita cardiologia ed ECG
  8. Esami ematochimici di routine e specifici, al fine di evidenziare eventuali carenze nutrizionali o patologie tiroidee

Ove si reputi necessario il ricovero il Centro si avvale dell’ esperienza medica ed infermieristica della Casa di Cura Sant’Alessandro, così come per l’attuazione degli esami ematochimici e della valutazione cardiologica.

Obiettivo del Centro è anche quello di individuare le cause sottostanti l’insorgenza del disturbo cognitivo, in quanto spesso rappresenta solo un sintomo di patologie più complesse, come nel caso della Demenza.

Tale patologia, infatti, nonostante si manifesti sotto diverse forme con un’evoluzione variabile da soggetto a soggetto, oltre al deterioramento cognitivo, presenta altri sintomi come le alterazioni della personalità e del comportamento (ansia, depressione, irritabilità, aggressività, insonnia, apatia, sintomi psicotici, come deliri e allucinazioni, vagabondaggio, alterazione delle funzioni biologiche).

La demenza, inoltre, può compromettere a tal punto lo stato funzionale del soggetto da pregiudicargli la possibilità di vivere in maniera autonoma.

Nella gestione del disturbo, viene coinvolto, quindi, l’intero nucleo famigliare, spesso però sprovvisto delle risorse e degli strumenti utili ad affrontare la situazione.

Per tale motivo il Centro vuole rappresentare un punto di riferimento, anche per le famiglie, alle quali offre la possibilità di ricoverare il proprio congiunto per garantirgli un’assistenza adeguata e qualificata e per impostare una terapia farmacologica spesso difficile da gestire presso il proprio domicilio.

Il ricovero ha inoltre la funzione di aiutare la famiglia a gestire la patologia una volta che il paziente viene dimesso.

Il Centro si avvale di diverse figure professionali di comprovata esperienza nel settore dei disturbi cognitivi e comportamentali:

  • 3 neurologi esperti
  • 1 neuropsicologo con training specifico sulle valutazioni neurocognitive
  • 1 neurologo esperto in EEG