La storia

La Casa di Cura “S. Alessandro” opera nel campo dei disturbi neuropsichiatrici fin dalla sua apertura avvenuta nel1973.

La Casa di Cura prende il nome dalla vicina ed antichissima chiesa di Sant’ Alessandro dalla quale si diramano catacombe che raggiungevano la Chiesa di Santa Agnese.

La scelta del luogo, con largo fronte sulla via Nomentana, corrisponde alla filosofia del Fondatore il Dott. Rocco Romeo il quale riteneva che: “la Casa di Cura dovesse essere protetta ma non isolata”.

L’attività è finalizzata non solo alla promozione della salute dell’utente ed al suo mantenimento nel tempo, ma anche all’attenzione e al sostegno “all’uomo” che sta oltre l’infermità.

L’assistenza deve esplicarsi in una progressione continua della qualità sempre nel rispetto dei valori della vita e della dignità degli utenti.

Dal 2002 la Casa di Cura S.Alessandro è sede delle Unità Operative di Psichiatria e Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Tor Vergata di Roma.

La Casa di Cura S. Alessandro, in un’ottica di miglioramento continuo dei servizi erogati e della sostenibilità delle proprie attività ha attivato da tempo un processo di implementazione di un Sistema di Gestione Integrato per la Qualità, l’Ambiente e la Sicurezza in conformità alle norme vigenti (UNI EN ISO 9001:2008, UNI EN ISO 14001:2004 e OHSAS 18001:2007).